Foratura del legno: quando l’utensile fa la differenza

La foratura è un processo di taglio che utilizza utensili da taglio specifici, come punte a forare e serve per realizzare fori di forma circolare su materiali solidi.

In questo articolo affronteremo il processo di foratura nel legno e le sue applicazioni più frequenti.

La foratura è una delle operazioni principali per le aziende che lavorano il legno; un processo cardine nell’industria dell’arredo che necessita la massima precisione possibile per garantire il perfetto incastro dei vari componenti: realizzare fori, asole e sedi per inserire cerniere, serrature o per disporre ripiani richiede l’utilizzo di macchinari appropriati, capacità umane, dell’operatore della macchina in questo caso, e utensili adeguati e specifici per la tipologia di foro che si vuole eseguire.

Di seguito andremo ad analizzare alcuni argomenti che possono essere d’aiuto per capire la fase di foratura del legno:

  • Quali sono i macchinari per la foratura utilizzati nella pmi e grande industria
  • Le principali tipologie di foro
  • Punte per forare il legno: tipologie e caratteristiche

Macchine per forare il legno: varie tipologie

Sul mercato esistono diverse tipologie di macchine per forare il legno. In questa sezione spiegheremo in sintesi le caratteristiche di alcuni dei principali macchinari per la foratura utilizzati dalle piccole-medie e grandi industrie che lavorano il legno.

Foratrici automatiche: sono ampiamente utilizzate nella produzione di mobili; grazie all’elevato livello di automazione e velocità sono in grado di produrre un numero elevato di pezzi al minuto con la massima precisione ed eccellente qualità di finitura. Le ultime tecnologie applicate a questi macchinari permettono cambi veloci di programma riducendo i tempi di fermo macchina.

Accanto alle foratrici automatiche troviamo anche le foratrici semi-automatiche in grado di offrire massima flessibilità e performance anche agli artigiani o piccole medie industrie.

Le macchine foratrici a controllo numerico trovano un largo utilizzo nell’industria grazie alla possibilità di realizzare centinaia di fori, flessibilità elevata nella lavorazione di pannelli di diverse  dimensioni e spessore, e lavorazioni in tempo reale senza interruzioni. Il controllo numerico garantisce massima precisione e lavorazioni senza scheggiatura.

Nonostante questi macchinari di ultima generazione siano altamente performanti ed in grado di fornire massima precisione, la qualità finale del processo di foratura è determinata in anche dalla tipologia di punta a forare utilizzata.

Prima di parlare di utensili per foratura vediamo quali sono alcune delle principali tipologie di fori che più comunemente si devono realizzare.